Crediamo di fare cosa gradita nel riproporre anche quest’anno, grazie all’infaticabile lavoro dell’Accademia Tradizioni Popolari “Città di Tempio” gli Incontri Internazionali del Folklore. Il Festival giunto alla sua 16″ Edizione, gode del riconoscimento del massimo organismo mondiale del Folklore il C.I.O.F.F. e dell’UNESCO. Nelle precedenti quindici edizioni si sono esibiti gruppi folkloristici di estrazione socio culturali diverse e pro. venienti da tutto il mondo; l’abbraccio fraterno fra i cittadini di Tempio ed i protagonisti ha rappresentato un qualcosa di culturalmente e socialmente valido. A tutte quelle persone che vorranno nobilitare con là loro presenza l’esibizione dei gruppi, va il mio augurio di trascorrere ore liete e serene. Ai gruppi folkloristici che parteciperanno al 16° Incontro va un ringraziamento particolare perché, con la loro presenza, contribuiranno ad una miglior conoscenza tra i popoli, e daranno un piccolo contributo per un adeguato rispetto reciproco, cosa dí cui, c’è tanto bisogno.

TONINO DIBELTULU

Sindaco di Tempio

Anche quest’anno, a luglio, sí apre a Tempio il sipario sul 16° Incontro Internazionale del Folklore. È questa per tutta la Gallura un’occasione culturale attesa e apprezzata, ed è diventato negli anni luogo di incontro e di amicizia per i giovani ed occasione per tutti, per una migliore conoscenza e comprensione fra etnie diverse e provenienti da luoghi lontani. I Sardi vogliono una grande e decisiva svolta innovativa, senza dimenticare che le radici di tutti i popoli affondano nella genuina cultura del folklore, espressione della attività mentale dell’uomo in circostanza di luogo e di tempo lontane. Ringrazio il Gruppo Folk “Città di Tempio” per il lavoro appassionato e disinteressato che ogni anno permette lo svolgimento della manifestazione; porgo il benvenuto ai graditissimi gruppi ospiti e a tutti auguro di divertirsi, lasciandosi coinvolgere dal clima dí festa e di allegria, godendo della musica, dei canti e dei balli dei danzatori e delle danzatrici, nella magnificenza dei loro costumi tradizionali. Della storia della nostra città, farà parte anche questo contributo dato all’amicizia fra i popoli.

GIOVANNI GIORDO

Assessore al Turismo del Comune di Tempio

Carissimi amici, eccoci ancora puntuali al consueto appuntamento con la parata di gruppi internazionali che come sempre ci porteranno con le loro danze, con le musiche, i canti ed i costumi nel meraviglioso mondo del Folklore. Quest’anno è la volta di Panama, Messico, Taiwan, Albania, Senegal, Sud Africa e Spagna (bambini): a loro il compito di entusiasmarci, di affascinarci e farci immergere in quelle tradizioni di cui sono testimoni veraci e fedeli. Noi, d’altronde, ci prodigheremo affinché i nostri amici-ospiti trovino un ambiente familiare, offrendo loro quanto è nelle nostre possibilità e quanto finora ci ha contraddistinto da altri Festivals. Proprio per questo è necessario però l’aiuto e la collaborazione di tutti, in primo luogo dei cittadini di Tempio e di quanti costituiscono il pubblico di queste serate. Chi fa parte di un balletto folklorico sa bene quanto sia importante e stimolante una platea numerosa e allo stesso tempo calorosa, oltreché attenta e preparata. Forza allora! Vi esorto a superare qualche difficoltà se presente ed ad accorrere numerosi come sempre ad applaudire ed a godere dello spettacolo che cí viene offerto. Il 1996 per la nostra Accademia è un anno importante; festeggiamo, infatti, il trentennale dalla fondazione. Forse pochi tra i fondatori avrebbero immaginato tanta longevità e tanti onori. A loro un grazie, non solo come presidente dell’Associazione, ma anche come tempiese che non può che gloriarsi dí tutto questo. Molti paesi del circondario, pur avendo mantenuto per più tempo le tradizioni popolari, non sono mai riusciti a creare un gruppo che le portasse avanti per così tanti anni. Auguri quindi, e cento di questi anniversari!

LORENZO ADDIS

Presidente Accademia Trad. Pop. “Città di Tempio”

GIOVEDI 18 LUGLIO 1996

ore 18,30 – Sfilata per le vie del centro storico con esibizione dei gruppi di: PANAMA, SPAGNA, SENEGAL, TAIWAN, MERDULES E BOES di Ottana e “GRUPPO FOLK CITTÀ’ DI TEMPIO”

ore 19,00 – Casa Comunale: Incontro con le Autorità cittadine.

ore 20,00 – Conclusione della sfilata e breve esibizione alla Fonte Nuova.

VENERDI 19 LUGLIO 1996

ore 21,30 – PARCO TENDA: Serata di apertura con le Accademie di ALBANIA, MESSICO, PANAMA, SPAGNA, SENEGAL, TAIWAN e SARDEGNA con il Duo Puggioni e Gruppo Folk “Città di Tempio”.

SABATO 20 LUGLIO 1996

ore 10,30 – Stazione Sperimentale del Sughero — Sala Convegni: CONVEGNO sul tema: Archeologia e magnetismo in Sardegna. Relatore Mauro Aresu.

ore 21,30 – PARCO TENDA; concerto delle accademie: Ballet Folklorico Panameno di Panama (PANAMA), Aboriginal Group di Lotung (TAIWAN) e Gruppo Folk “Città di Oristano” (SARDEGNA). 

DOMENICA 21 LUGLIO 1996

ore 10,30 – Cattedrale di San Pietro: Santa Messa celebrata da S.E. Paolo Atzei Vescovo di Tempio con la partecipazione di tutti i Gruppi in costume.

ore 21,30 – PARCO TENDA: concerto con le accademie: Grand Ballet Folklorique di Louga (SENEGAL), Ballet Folklorico “Fiesta mexicana” di Monterrey (MESSICO), Gruppo Folk “S. Michele Arcangelo” di Bono (SARDEGNA).

LUNEDI 22 LUGLIO 1996

ore 21,30 – PARCO TENDA: 3° Folkgiovani “Tomasina Mannoni”. Serata di Folklore per bambini e giovani con: Coros y Danzas Raices de Aragon di Saragoza (SPAGNA), Gruppo Folk di Villaurbana, Schola Cantorum “Città di Tempio” e Bambini del Gruppo Folk “Città di Tempio”e Roberto Tangianu di Cagliari.

MARTEDI 23 LUGLIO 1996

ore 21,30 – PARCO TENDA: Concerto con le accademie di: Balletto di Stato di Tirana (ALBANIA), Amazwi Kazulu Tribal Dancers di Durban (SUDAFRICA), Coro “Nuraghe Maiore” di Tempio.

MERCOLEDI 24 LUGLIO 1996

ore 21,30 – PARCO TENDA: Gran Galà di chiusura con le Accademie di: ALBANIA, MESSICO, PANAMA, SPAGNA, SENEGAL, TAIWAN e SARDEGNA con: Coro Cavino Gabriel e Gruppo Folk “Città di Tempio”.

 

Serata di folklore per bambini e ragazzi Parco Tenda, 22 luglio — ore 21, 30

“PER TOMASINA

Non si entra solo nel ricordo quando tutte noi parliamo di Tomasina, perché lei sembra essere ancora qui con noi: a scuola, nelle riunioni fra amiche, nelle chiacchierate per strada, lei così coinvolgente, sensibilissima e dalla battuta sempre pronta e brillante. Lei che ci ricordava episodi, fatti curio-si, aneddoti e riusciva così a creare intorno a sé un’atmosfera davvero speciale. Perché era lei ad essere speciale, nella scuola, con i suoi alunni che tanto amava e dei quali si interessava anche a livello personale. Speciale nella sua professione dove certo non si risparmiava proponendo idee innovative, attività particolari non facendo mai mancare quel buon gusto e quella creatività che l’hanno sempre contraddistinta. Tomasina rimane con noi ogni volta che sí parla del periodo del tempo pieno, quando con entusiasmo “lavorava” con le sue alunne nell’organizzazione dei saggi gínnící, riuscendo a coinvolgere anche tutte noi colleghe con la sua carica di estrosità e genialità. Ed è la stessa carica vitale che portava anche fuori dalla scuola quando ci si riuniva per organizzare le sfilate carnevalesche. La nostra non vuole essere una banale commemorazione perché quel che ci rimane di lei sono dei vissuti gioiosi che la tristezza di averla perduta non riuscirà di certo ad offuscare.” Le sue amiche e colleghe Liana, Maria Pia, Pina, Antonella, Rosa e Brunella

Un doveroso e sentito ringraziamento va a Giovanni Puggioni che ha contribuito alla riuscita delle edizioni di Folkgiovani “Tomasina Mannoni”

  • Gruppo “Raices de Aragon” di Saragoza

  • Schola Cantorum di Tempio

  • Gruppo Folk di Villaurbana

Gruppi Stranieri

Gruppo di Stato di Tirana​

Ballet Folklorico “Fiesta Mexicana” di Monterrey

Gruppo Folk “Panameno” di Panama

“Aboriginal Group” di Latung

Gruppi Italiani

Gruppo Folk “S.Michele Arcangelo” di Bono

Gruppo Folk “Città di Oristano”

“Merdules e Boes” di Ottana

Gruppo Folkloristico «CITTA’ DI TEMPIO»

Coro «GAVINO GABRIEL»

“Duo Puggioni” di Tempio

Coro “Nuraghe Maiore” di Tempio

Galleria Fotografica